Trasferimento dati verso paesi terzi o organismi internazionali

Con i servizi di cloud computing i dati possono essere trattati in Italia, stoccati in Germania e consultati In Inghilterra.
Ricordiamoci che facciamo parte dell’industry 4.0, in cui il trasferimento dati verso paesi terzi o organismi internazionali può avvenire senza grosse difficoltà!

Non tutti questi paesi però, hanno le stesse garanzie in termini di privacy o protezione dati personali.

Come può tutelarsi un’azienda in tal caso?

 

Con le norme vincolanti d’impresa!

 

Queste sono uno strumento che può garantire un’efficace protezione dei dati personali nel caso in cui vengano trattati o trasferiti a paesi al di fuori dell’UE. Le imprese possono assicurarsi che tali norme vengano adottate anche dello stesso gruppo aziendale fuori UE.

Come si richiede l’approvazione delle norme vincolanti? 

 

Attualmente, per richiedere l’approvazione, le norme vincolanti d’impresa devono essere verificate da almeno tre autorità di protezione dei dati.

Il nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati personali semplificherà le norme vincolanti d’impresa e la procedura di approvazione:

le norme saranno infatti approvate da una sola autorità di protezione dei dati.

Vediamo due dati statistici interessanti per capire le dinamiche del nuovo regolamento:

  1. Metà degli utenti europei di Internet (50%) teme di essere vittima di frodi dovute all’uso illecito dei loro dati”.
  2. Quasi tutti gli europei (89%) sono favorevoli all’applicazione di pari diritti in materia di protezione in tutta l’UE, indipendentemente dal paese in cui ha sede l’azienda che offre i servizi.”

In risposta a questi dati, il nuovo regolamento generale sulla protezione dei dati personali propone un sistema che assicurerà un livello di protezione dei dati trasferiti al di fuori dell’UE.

Sono previste norme chiare che stabiliscono quando la legislazione dell’UE si applica alle imprese o alle organizzazioni con sede al di fuori dell’UE.

Quali sono i principali cambiamenti apportati dalla normativa europea? 

» “Disposizioni chiare stabiliscono quando la normativa europea si applica ai responsabili del trattamento al di fuori dell’UE ed in merito alle operazioni di trattamento che riguardano l’offerta di beni o servizi ai cittadini dell’UE si applicano le norme europee.”

» “Decisioni di adeguatezza che consentano la libera circolazione delle informazioni fra i paesi nell’UE e al di fuori dell’UE: saranno adottate a livello europeo sulla base di criteri espliciti che si applichino anche alla cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale.”

»” I trasferimenti legittimi saranno agevolati e resi meno onerosi grazie al rafforzamento di altre norme in materia di trasferimenti internazionali.”

» “Razionalizzando ed estendendo il ricorso a strumenti quali le “norme vincolanti d’impresa”:
“Le imprese che operano a livello globale saranno facilitate da tali chiare ed esplicite disposizioni per l’adozione di norme vincolanti d’impresa e dal fatto che non sarà più necessario ottenere l’autorizzazione preventiva per i trasferimenti previsti da dette norme vincolanti o da clausole contrattuali tipo.”

Pin It on Pinterest

Condividi queste informazioni con i tuoi contatti

Condividi questo articolo nel tuo social preferito.